Il mare della vita nei giardini del complesso Daitokuji a Kyōto

Sedersi al mattino sull’engawa dei templi del complesso Daitoku ji in Kyōto è concedersi una parentesi fuori dal mondo. Guardare i giardini di pietra stimola spesso in me riflessioni, che esulano dal significato reale dei giardini stessi.

I fiumi di pietra scorrono placidamente celando la loro forza reale.
Lascia che scorrano dentro di te e fuori di te… E il dentro e il fuori non avranno più senso, perché saranno una cosa sola.

I fiumi di pietra lavano, purificano, leniscono, rigenerano. È il flusso della vita con la sua bellezza e con i suoi incidenti. La nostra vita costellata di dubbi che la turbano, come le gocce di pioggia perturbano la superficie del mare.

Quei giardini, ai miei occhi, divengono la vita con le sue pietre miliari, con i nostri punti fermi, le nostre certezze.
Si trasformano nella vita degli approdi interiori, quella dei travagli, delle tempeste o delle onde che la rendono interessante.

La nostra vita fatta di muschio e di pietre, di duro e di soffice. Di linee dritte e oblique al cui capo prima o poi dovremo arrivare.
Fatta di spazi infiniti, che ci danno respiro ma contemporaneamente ci impauriscono e di spazi limitati, che ci danno sicurezza eppure ci soffocano.
Fatta di spazi aperti, che sbirciamo stretti dalla morsa delle nostre abitudini.

La nostra vita fatta di tanti sassolini, nessuno importante, nessuno indispensabile.
Quei sassolini che presi uno per uno non reggono il paragone scenografico con i sassi grandi ma che tutti insieme formano un giardino bellissimo

Chi e cosa sono i sassi grandi … E quelli piccoli…
E per te, nel mare della tua vita…
Che cosa sono…

Al tempio di Anyoji riposa una principessa nel silenzio della campagna

Il tempio buddista di Anyoji è sicuramente uno di quei piccoli templi poco conosciuti del Giappone che celano una storia degna di essere raccontata.
Il tempio si trova in un villaggio immerso nel verde della campagna ed è a pochi metri dalla Izumo kaidō, l’antica strada che ho percorso alla ricerca di ciò che è rimasto dei tempi passati.

Continua a leggere “Al tempio di Anyoji riposa una principessa nel silenzio della campagna”

Il Giappone da scoprire: fascino e mistero del tempio Kōshin di Sōja

Oggi vi porto a visitare Kōshinyama, un luogo decisamente poco conosciuto del Giappone ma assolutamente da visitare nei dintorni della città di Okayama e più precisamente a Sōja. Ho scoperto Kōshinyama per caso e sono rimasta ammaliata dal suo fascino. Yama in giapponese significa montagna ma qui si tratta di una collina alla cui sommità si trova un tempio immerso nel verde e nel silenzio. 

Continua a leggere “Il Giappone da scoprire: fascino e mistero del tempio Kōshin di Sōja”

Il cimitero di Okunoin: vita e morte fra stele e stupa

In questo post visiteremo insieme il cimitero di Okuno-in attraverso le forti impressioni che mi ha offerto.
Ma prima di addentrarci fra i suoi sentieri vi spiego dove si trova il cimitero di Okuno-in e quale genere di cimitero sia.

Continua a leggere “Il cimitero di Okunoin: vita e morte fra stele e stupa”