Musha ningyō: le bambole guerriero del Giappone parlano dell’identità perduta dei samurai

Le musha ningyō sono bambole tradizionali del Giappone vestite in armatura da guerra.
Nel peiodo Edo, in particolare fra il XVIII e il XIX secolo, le bambole guerriero venivano esposte durante il Tangunosekku, un’antica festa stagionale che vide una lunga trasformazione da festa per augurare salute e prosperità in generale a festa del bambino.

Le bambole musha sono veri e propri pezzi di artigianato artistico.
I visi sono espressivi, le loro armature di lacca e metallo sono estremamente dettagliate e di materiale pregiato, la loro posizione in piedi, sedute o a cavallo è molto naturale. 

La caratteristiche delle bambole musha e la crisi sociale dei samurai

bambola guerriero del Giappone

La produzione e l’esposizione delle bambole musha vide l’apogeo nel periodo Edo (1603-1868).

In questo periodo, pace e stabilità politica avevano trasformato la classe dei samurai, da guerrieri in burocrati e amministratori.


La riconversione sociale della classe dei samurai a burocrati non era stata priva di frustrazione e crisi d’identità e questi sentimenti trovavano rappresentazione concreta nelle musha ningyō: bambole guerriero per ostentare il valore militare passato e rivendicare l’identità perduta.

Bambola musha di Minamoto Yoshitsune con armatura da guerra e kabuto
Minamoto no Yoshitsune

Le bambole guerriero incarnavano personaggi di un passato più o meno lontano e la cui fama era mantenuta viva dalle letture dei grandi romanzi di guerra.
Le loro caratteristiche fisiche e le loro armature erano basate sulla minuziosa descrizione che gli antichi testi (Heike monogatari per fare un esempio) ne facevano.

Fra i personaggi più comuni si annoverano Hideyoshi, Minamoto no Yoshitsune e Benkei .

Ogni figura aveva connotati specifici e decorazioni caratterizzanti che ne permettevano il riconoscimento immediato da parte della gente e soprattutto dei bambini.

Attraverso le bambole guerriero veniva insegnata la storia e venivano comunicati valori e virtù quali: il coraggio, lo spirito di sacrificio e la disciplina.

Le bambole guerriero intese come yorishiro

Secondo la dottrina shintoista, lo spirito degli uomini che si sono distinti per valore morale o altre virtù può esercitare influenza sul mondo per molto tempo dopo la loro morte.
Gli spiriti di tali persone possono essere invocati per dare forza e coraggio in varie situazioni.
Per questa ragione, in alcuni templi shintoisti, gli spiriti di tali persone hanno un posto fra i kami (le divinità).

Aspetto delle bambole in armatura da guerra del Giappone

Pertanto, sotto questa chiave di lettura, si intuisce come le bambole guerriero erano anche intese come yorishiro (oggetto atto a ospitare temporaneamente le divinità), similmente a quanto abbiamo visto per le Hina.

Tuttavia, mentre le Hina vengono comprate ed esposte ancora oggi durante l’Hina matsuri con lo stesso significato di un tempo, le bambole musha si sono praticamente estinte.
Durante la festa del bambino, oggi, vengono esposti personaggi della mitologia e delle leggende dal viso puerile.

La progressiva perdita di realismo e l’allontanamento delle bambole dall’immagine di guerra fu un rapido processo che iniziò nel periodo Meiji, dopo la caduta del regime feudale.

Oggi, in occasione della festa del bambino, che cade il cinque di maggio, le bambole guerriero antiche vengono esposte in molte città in una sorta di musha ningyō meguri, simili all’hina meguri .

5 pensieri riguardo “Musha ningyō: le bambole guerriero del Giappone parlano dell’identità perduta dei samurai

    1. Effettivamente se penso alle bambole occidentali (di cui non me ne intendo) avevano un viso poco carino e, adesso che ci penso…Hai ragione, inquietante. Anche le Ichimatsu ningyou hanno un aspetto un po’ inquietante…Ne parlerò!

Rispondi a Piccolo Grande Giappone Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.